News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
20/07/2021 00.00 - Quotidiano Energia
Semplificazioni, approvato emendamento Crippa su riscossione oneri

 

Ok da commissioni I e VIII con parere favorevole di relatori e Governo. In base alla proposta, le partite finanziarie non passeranno più dai venditori ma saranno affidate a un soggetto terzo

Novità importanti sul fronte oneri di sistema dai lavori parlamentari sul DL Semplificazioni.

Nelle commissioni riunite Affari costituzionali e Ambiente della Camera è stato infatti approvato, con parere favorevole di relatori e Governo, l’emendamento 33.090 di Davide Crippa e Luca Sut (M5S) che modifica le modalità di riscossione.

La nuova formulazione dell’art. 33-bis del DL prevede che su proposta Arera i ministri dell’Economia e della Transizione ecologica approvino un decreto per “rideterminare le modalità di riscossione degli oneri generali di sistema, prevedendo che, anche avvalendosi di un soggetto terzo che possegga caratteristiche di terzietà e indipendenza, le partite finanziarie relative agli oneri, possano essere destinate alla Cassa per i servizi energetici e ambientali senza entrare nella disponibilità dei venditori”.

Il dibattito sulla possibilità di istituire una “centrale unica di incasso” va avanti da tempo. Già nel febbraio 2020 c’era stato un tentativo di affidare all’Acquirente unico la riscossione degli oneri, tramite un emendamento al Milleproroghe, spinto dal Mef. Tentativo poi non andato a buon fine per la contestazione sul passaggio dell'AU sotto la competenza del Mef e per l'opposizione degli operatori sul metodo e su alcuni passaggi dell'emendamento. Peraltro, nel luglio 2019 Elettricità Futura, Energia Libera, Utilitalia e Aiget avevano presentato una proposta congiunta per l'istituzione della centrale unica