News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
27/04/2021 00.00 - Mondo Utilities
L’assemblea di Acsm-Agam S.p.a. approva il bilancio 2020


DIVIDENDI APPROVATA LA PROPOSTA DEL CDA: AGLI AZIONISTI 0,08 EURO LORDI PER AZIONE, IN CONTINUITÀ CON IL 2019 NONOSTANTE LE CRITICITA’ DEL 2020 CARATTERIZZATO DALLA PANDEMIA
NOMINATO IL NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL PRESIDENTE E DUE VICEPRESIDENTI

MODIFICATO LO STATUTO

MONZA, 27 aprile 2021 – Si è svolta oggi a Monza l’Assemblea degli Azionisti di Acsm-Agam S.p.A. nelle modalità previste dal Decreto Legge n. del 17 marzo 2020, n. 18 .
In particolare, la Società ha previsto l’intervento dei soci in assemblea esclusivamente tramite il rappresentante designato di cui all’articolo 135-undecies del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.
Il Rappresentante designato esclusivo ha ricevuto deleghe riferite a n. 184.939.545 azioni, rappresentative del 93,71% del capitale sociale.

PARTE STRAORDINARIA

MODIFICA DEGLI ART. 15, 20 E 24 DELLO STATUTO SOCIALE
L’Assemblea ha approvato l’adeguamento degli artt. 15 e 24 alle prescrizioni contenute nella Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (“Legge Bilancio”) recante disposizioni in materia di quote di genere negli organi di amministrazione e di controllo delle società quotate e integrato l’art. 20, al fine di consentire al Consiglio di Amministrazione di provvedere agli adeguamenti dello Statuto Sociale a disposizioni normative.

PARTE ORDINARIA

APPROVAZIONE BILANCIO DI ESERCIZIO ACSM-AGAM S.P.A.

L’Assemblea ha approvato il bilancio di Acsm-Agam S.p.A. per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020 e, contestualmente, ha esaminato il bilancio consolidato del Gruppo  e la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario ai sensi del D.Lgs. 254/2016 riferita al 2020.
Con riferimento all’emergenza sanitaria conseguente al COVID-19, tuttora in corso, il Gruppo Acsm Agam nel 2020 ha subito impatti complessivamente contenuti, dimostrando importante resilienza agli effetti della pandemia. Questo risultato è stato conseguito grazie alla diversificazione delle proprie attività, costituite in gran parte da servizi essenziali, al fatto che alcune di esse sono regolate e quindi potenzialmente non soggette a volatilità o quantomeno a volatilità molto contenuta e grazie, infine, alle azioni promosse dal Gruppo, dettagliate nella Relazione finanziaria annuale 2020, finalizzate al contenimento degli impatti dell’emergenza.
Il bilancio consolidato 2020 del Gruppo Acsm Agam evidenzia infatti i seguenti principali risultati:
• EBITDA , prima delle partite non ricorrenti , pari a 75,5 ml. di Euro (66,2 ml. di Euro nel 2019);
• EBIT , pari a 24,7 ml. di Euro (28,0 ml. di Euro nel 2019), in flessione rispetto al 2019 che, si ricorda, aveva beneficiato di partite non ricorrenti positive per oltre 5 milioni di Euro, causa maggiori ammortamenti e accantonamenti;
• Il Risultato Netto del Gruppo riferito all’esercizio 2020 risulta positivo e pari a 17,9 ml. di Euro, in minima flessione rispetto al 2019 (18,6 ml. di Euro).
Nel 2020 sono stati realizzati investimenti complessivi, al lordo delle dismissioni, pari a Euro 73,2 milioni di Euro rispetto ai 60,9 milioni di Euro del 2019: un’attenta ripianificazione delle attività ha consentito infatti di recuperare l’iniziale rallentamento conseguente al Lockdown.
Al 31 dicembre 2020 la Posizione finanziaria netta risulta pari a 148,1 ml. di Euro (121,3 ml. di Euro al 31.12.2019). Il rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto (leverage) al 31 dicembre 2020 è pari a 0,30 (0,25 al 31 dicembre 2019).

I principali risultati 2020 di Acsm-Agam S.p.A.:

• EBITDA, prima delle partite non ricorrenti pari a 1,1 milioni di Euro (0,9 milioni di Euro nel 2019).
• Risultato Netto pari a 15,4 milioni di Euro (15,5 milioni di Euro nel 2019).
Al 31 dicembre 2020 l’indebitamento finanziario netto della capogruppo risulta essere di 75,2 milioni di Euro (Euro 81,9 milioni nel 2019).

DIVIDENDI 
L’Assemblea dei Soci ha approvato all’unanimità la proposta del Consiglio di Amministrazione e ha deliberato la distribuzione di un dividendo unitario lordo pari a Euro 0,08 che verrà messo in pagamento il 23 giugno 2021 (data stacco cedola, numero 21, 21 giugno 2021 e record date 22 giugno 2021), secondo calendario di borsa.

NOMINATO IL NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, IL PRESIDENTE E DUE VICEPRESIDENTI
L’Assemblea degli Azionisti ha provveduto a nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione della Società.
Sono stati nominati i primi dodici candidati della lista n. 1 e il primo candidato della lista n.2, e precisamente:
• per la lista n. 1, presentata congiuntamente dai soci A2A S.p.A, Lario Reti Holding S.p.A., Comune di Monza, Comune di Como, Comune di Sondrio, titolari di n. 175.070.270 azioni rappresentanti il 88,71% del capitale sociale: Marco Canzi, Paolo Giuseppe Busnelli, Nicoletta Molinari, Annamaria Arcudi, Maria Ester Benigni, Edoardo Iacopozzi, Roberta Marabese, Claudia Mensi, Paola Musile Tanzi, Maria Angela Nardone, Pietro Scibona e Paolo Soldani;
• per la lista n. 2, presentata dal socio ASCOPIAVE S.p.A., titolare di n. 9.867.189 azioni rappresentanti il 4,999% del capitale sociale: Pierpaolo Florian.
In sede di presentazione delle candidature hanno dichiarato il possesso del requisito di indipendenza ai sensi dal combinato disposto degli artt. 147 ter, comma 4 e 148 comma 3 del D.Lgs. n. 58/98, nonché dei criteri qualitativi e quantitativi per la definizione della significatività e della definizione di stretti familiari ai fini della valutazione d’indipendenza ai sensi del nuovo Codice di Corporate Governance cui la Società aderisce: Marco Canzi, Paolo Giuseppe Busnelli, Nicoletta Molinari, Roberta Marabese, Paola Musile Tanzi, Pietro Scibona e Pierpaolo Florian.
L’Assemblea dei Soci ha inoltre provveduto a nominare Marco Canzi in funzione di Presidente e Paolo Busnelli e Nicoletta Molinari in funzione di Vice Presidenti.
Il nuovo Consiglio di Amministrazione rimarrà in carica sino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2023.

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE
L’Assemblea ha inoltre deliberato di approvare la Politica in materia di Remunerazione per l’esercizio 2021 contenuta nella Sezione I della suddetta Relazione e le relative procedure di adozione e attuazione ed espresso parere favorevole sui “Compensi corrisposti nell’esercizio 2020” indicati nella Sezione II della suddetta Relazione.