News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
15/04/2021 17.13 - Adnkronos
Bibanca, in 2020 utile netto +49,1% a 13,6 mln e dividendo a 0,15 euro

Roma, 15 apr. (Adnkronos) - Bibanca ha chiuso il 2020 con un utile netto pari a 13,6 milioni di euro, in forte aumento (+49,1%) rispetto al precedente esercizio 2019, quando era stato pari a 9,1 milioni. L'istituto, secondo quanto deciso dall'assemblea che ha approvato il bilancio, assegnerà un dividendo pari a 0,15 euro per azione. Lo annuncia una nota.

I crediti alla clientela raggiungono la cifra di 1.436 milioni (+12,0% rispetto all’esercizio 2019). Bibanca ha erogato nel 2020 finanziamenti per complessivi 542 milioni, nelle diverse forme di prestiti personali, cessioni del quinto e carte rateali. L’andamento reddituale mostra un significativo progresso rispetto all’esercizio precedente, con il margine di interesse che arriva a 48,3 milioni (+11,0%), quello di intermediazione a 66,5 milioni (+8,7%) e con i costi operativi (40,1 milioni) che diminuiscono complessivamente dell’1,1%.

Il rapporto delle sofferenze nette sul totale dei finanziamenti alla clientela si mantiene su livelli estremamente contenuti (0,17% nel 2020 a fonte dello 0,12% nel 2019). Complessivamente i crediti deteriorati netti in rapporto agli impieghi risultano pari al 2,2% (1,8% nel 2019). Il cost/income si riduce ulteriormente posizionandosi sul livello del 55,5% (era pari al 57,9% nel dicembre 2019). L’utile dell’operatività corrente al lordo delle imposte è pari a 20,4 milioni ed evidenzia una crescita del 41,3% rispetto al risultato del 2019 (pari a 14,4 milioni).

Dai dati del bilancio 2020 emerge come "in tutti i nostri business abbiamo accresciuto le quote di mercato. Non c'è stata solo resilienza ma anche la capacità di guadagnare terreno rispetto ai competitor", ha commentato il direttore generale di Bibanca, Diego Rossi, nel corso di una conferenza stampa.

Il presidente di Bibanca Mario Mariani, la cui carica è stata riconfermata oggi dall'assemblea, ha affermato che quelli del bilancio 2020 "sono numeri importanti, soprattutto per la progressione della crescita. E' stato possibile grazie al lavoro fatto dal consiglio precedente in questi anni in cui la banca si è trasformata, migliorando l'organizzazione e inserendo massicce dosi di tecnologia".

"Abbiamo attuato un percorso abbastanza impegnativo di rinnovamento della banca. Domani - ha ricordato - è il primo anniversario del cambio del nome da Banca di Sassari a Bibanca, che ha segnato un cambio di passo importante, perché volevamo riflettere il fatto che l'istituto non fosse più solo una banca territoriale ma a livello nazionale. E' stata una profonda trasformazione e abbiamo gettato le basi per ulteriori trasformazioni nei prossimi anni", ha concluso.

Bibanca, Mariani confermato presidente ed entrano in cda Mameli e Campanardi

Bibanca, nel 2021 previste 50 assunzioni di giovani sardi