AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
08/04/2021 - IL RESTO DEL CARLINO (ED. PESARO)
Un «tagliando» per Marche Multiservizi

I vent' anni della società pesarese discussi domani in un convegno online organizzato dall' associazione Apriti Pesaro
L' Associazione Apriti Pesaro guarda al futuro e ovviamente riparte dall' acqua. Il tesoro più grosso e importante per ogni scelta legata al nostro futuro. Così importante da utilizzare l' acqua come strumento per fare quello che definiscono «un pubblico tagliando a vent' anni dalla fondazione di Marche Multiservizi». L' appuntamento è organizzato in un convegno online a più voci, che si terrà venerdì pomeriggio dalle 17.30 alle 19, moderato dall' ex sindaco Oriano Giovanelli e con la partecipazione di un parterre dei roi a partire dai sindaci Matteo Ricci a Massimo Seri, per proseguire con i presidente delle società dei servizi Daniele Tagliolini (Marche Multiservizi) e Paolo Reginelli (Aset), dai massimi dirigenti dell stesse come Mauro Tiviroli (Mms) e Antonio Muggittu (Aspes). E poi il consigliere comunale Pd Michele Gambini, il sindacalista della Rsu Stefano Ovani, l' ambientalista Alessandro Cascini e i membri dell' associazione Apriti Pesaro Piero Criso e Aurelio Patrignani. «In realtà da quando Marche Multiservizi è nata - dice Michele Gambini, esponente di Apriti Pesaro ma anche consigliere comunale del Pd - tutto è cambiato. Di conseguenza diventa interessante verificare quali sono i modelli alternativi esistenti sul territorio. E i cambiamenti reali dei sevizi pubblici locali». Si torna a discutere dell' importanza della presenza del pubblico nel settore specifico: «Marche Multiservizi - aggiunge Gambini - ha ottenuto molti risultati in questi vent' anni di attività. Ma è indispensabile discutere di quello che si è fatto come lo si è fatto e cosa c' è da cambiare». In particolare ci si confronterà sulla governance di queste società che sono costituite in maniera privatistica ma hanno un forte ruolo pubblico da garantire. Soprattutto in una fase in cui il ruolo dei Comuni non è più così assoluto come lo era vent' anni addietro. «Per forza di cose - conclude ancora Michele Gambini - ci troveremo a fare un confronto sulle principali società del nostro territorio e sul loro futuro, il convegno sarà anche l' occasione più giusta per capire cosa fare nel prossimo futuro». Parlare di servizi pubblici locali in una fase di forti investimenti diventa indispensabile sia per il ruolo delle società, sia per il ruolo dei Comuni, sia per le forze politiche o per i movimenti che possono o vogliono interpretare i desideri della popolazione. Scopriremo anche se i numeri che conosciamo rappresentano per davvero Marche Multiservizi e le altre società del settore e se gli obiettivi fondamentali restano il valore ecologico, sociale ed economico delle società; l' impatto ambientale dei modelli scelti; l' accessibilità ai servizi, le tariffe e il ruolo pubblico di società importanti per il nostro futuro.