AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
23/02/2021 - LA NAZIONE (ED. PISA-PONTEDERA)
Le prime dosi per gli anziani passano dalle farmacie

Ecco come funziona il meccanismo per garantire la catena del freddo per il vaccino Pfizer, che va conservato a basse temperature. Via alla distribuzione
PISA E' previsto per questa mattina l' arrivo dei primi vaccini destinati agli ultra80enni nelle farmacie comunali di Pisa. Come è già ampiamente noto, le vaccinazioni per questa categoria di persone saranno eseguite dai medici di famiglia ai quali un importante supporto viene fornito dai farmacisti. Saranno loro, dipendenti delle Comunali e delle private, i garanti della catena del freddo. Agli over 80 è difatti destinato il vaccino Pfizer che viene conservato a -80° nei congelatori delle farmacie ospedaliere. Da qui, su richiesta dei medici di famiglia, viene inviato alle farmacie indicate, tramite una procedura di prenotazione e verifica su una piattaforma digitale. Quella di oggi è una giornata cruciale, dal momento che, come spiega Bruna Vinci, farmacista e coordinatrice tecnica delle Farmacie Comunali di Pisa, «la Regione Toscana è la prima in Italia a gestire la logistica per il vaccino Pfizer sul territorio a favore dei medici di medicina generale, affidando parte della stessa alle farmacie di comunità. Questo a garanzia della corretta continuità della catena del freddo e della tracciabilità». Da oggi, in pratica, parte una fase di rodaggio e di sperimentazione che porterà gradualmente a un affinamento della procedura nelle prossime settimane, quando le dosi per medico inizieranno a raddoppiare perché si aggiungeranno i richiami. In questa prima fase, che piano piano prende il via, sono pochissimi i vaccini prenotati da alcuni medici di famiglia alle Farmacie Comunali di Pisa: oggi nella n. 1, nella n. 6 dell' Aeroporto e nella n. 3 vicino alla Casa Circondariale Don Bosco arriveranno in totale 30 unità di vaccino richieste da cinque medici che li somministreranno nei loro ambulatori. Alessio Poli, coordinatore delle Farmacie di Confservizi Cispel Toscana, spiega: «Partiamo in via sperimentale d' accordo con la Regione Toscana che ha accolto la disponibilità delle farmacie del territorio nella gestione della campagna vaccinale. L' esperienza e la professionalità che farmacie pubbliche e private hanno maturato in questi anni nella logistica e nella capillarità sul territorio dei vaccini antinfluenzali è una garanzia. Tra oggi e domani partiremo con questa prima fase sperimentale che certamente sarà perfezionata anche in relazione alle diverse esigenze o necessità che via via si presenteranno». «Le farmacie comunali - spiega Andrea Porcaro D' Ambrosio, amministratore unico delle Farmacie Comunali di Pisa - ancora una volta sono a fianco del servizio sanitario regionale e sempre di più integrate ed elemento fondamentale anche nei percorsi di cura. Quello dei vaccini ne è una dimostrazione». Eleonora Mancini.